Trasloco senza stress: 12 consigli

Il trasloco è uno di quegli eventi che, vuoi o non vuoi, prima o poi capita, a tutti; si affronta per motivi diversi e in fasi differenti della vita ma c’è un fattore sempre uguale: il trasloco è stressante. Ma tranquilli, abbiamo stilato una lista di consigli per farlo diventare un trasloco di successo!

trasloco senza stress

1. Crea una tabella di marcia

Il primo passo da fare quando si decide di traslocare è creare un calendario. Progetta ogni singolo passaggio e riporta tutte le fasi stabilendo un ordine e la tempistica. Va incluso ogni singolo passaggio: la scelta del traslocatore – su questo possiamo aiutarvi noi – , la ricerca delle scatole, la selezione delle cose da portare e quelle da buttare, l’imballaggio e il trasporto.

2. Trova un traslocatore affidabile

Cerca l’offerta migliore e il servizio più adatto alle tue esigenze ma non tralasciare il fattore fiducia, stai per affidare tutte le tue cose a uno sconosciuto. Chiedi a conoscenti che hanno già assunto dei traslocatori, leggi feedback e recensioni sul loro lavoro pregresso. Se ti fa sentire più sicuro, verifica che sia in possesso di licenza e copertura assicurativa, essenziali in caso di danni. Puoi anche chiedere un accordo scritto.

3. Contatta il traslocatore per concordare il prezzo e prenotare

Chiedi quali servizi sono inclusi nel prezzo indicato, se sono compresi anche costo del carburante ed eventuali pedaggi. Informati sui costi degli extra (per esempio materiali da imballaggio, scatole per oggetti fragili).
I traslocatori possono avere molte richieste, soprattutto verso la fine del mese, periodo prescelto per i traslochi.  Ti consigliamo di pianificare e prenotare in anticipo.

4. Organizza l’imballaggio

L’imballaggio, come abbiamo visto nel nostro articolo a riguardo, è la fase più delicata di un trasloco. Puoi decidere se farlo da te o lasciare questo compito al traslocatore. L’importante, in ogni caso, è organizzarsi. Scegli cosa vuoi portare nella casa nuova e l’ordine con cui svuotare le stanze.

5. Cerca gli scatoloni e risparmia con il riuso

Prima di comprare scatole di cartone nuove contribuendo ad aumentare i rifiuti, prova a ottenerle gratis, puoi chiedere quelli rimasti nei magazzini di negozi e supermercati. Siamo tutti d’accordo che il consumo eccessivo di carta è un danno per l’ambiente, proteggilo salvando il portafoglio! In alternativa, puoi lasciare il compito dell’imballaggio al traslocatore che porterà il materiale necessario.

6. Non rimandare i preparativi al giorno del trasloco

Traslocare è stressante, siamo d’accordo, ma sai cosa lo rende ancora peggio? I preparativi dell’ultimo minuto. La pressione del tempo che scorre ti impedirà di seguire uno schema preciso! La cosa migliore per limitare lo stress è iniziare settimane prima della data stabilita. Ok, vivrai un po’ nel caos ma ci guadagnerai in salute psichica.

7. Approfitta del trasloco per eliminare il superfluo

Hai un’opportunità per sbarazzarti di tutto ciò che non usi, che non vuoi più o di cui non hai bisogno. Se ti dispiace buttare le cose che scarti puoi sempre donarle. I vantaggi sono diversi: non paghi per spostare cose inutili, non sprechi spazio prezioso nelle scatole e riduci il caos. È il momento di riflettere e liberarti anche di oggetti legati a situazioni o ricordi spiacevoli, non cedere alla nostalgia e archiviali prima del nuovo inizio. Casa nuova, vita nuova!

8. Crea una piantina della casa nuova indicando la disposizione dei mobili

I traslocatori si fanno carico di tutto il lavoro pesante. Letteralmente. Ma riorganizzare i mobili alla perfezione non è compito loro, per questo è importante consegnare la piantina, affinché vengano lasciati al posto giusto subito, senza dover spostare tutto di nuovo.

9. Prepara l’occorrente per il primo giorno nella casa nuova e non confonderlo con le altre scatole

In casa delimita un’area destinata alle cose che viaggeranno con te e non sul mezzo del traslocatore: il bagaglio per la prima notte, giacche, cibo, anche per eventuali animali domestici, piatti e ciotole monouso, e qualsiasi altra cosa può servirti appena arrivato nella casa nuova.

10. Cerca un pet/baby sitter per le ore del trasloco

Una casa con estranei che entrano ed escono e la porta sempre aperta non è un posto sicuro per i bambini piccoli e gli animali domestici. Sarebbe opportuno assumere una persona o chiamare un parente che possa controllarli durante il trasloco. Se invece hai figli abbastanza grandi non c’è problema, anzi, possono anche collaborare.

11. Etichetta la scatola contente il kit necessario per i primi interventi

Prepara la scatola contenente lenzuola, cuscini, prodotti per la pulizia della casa, utensili e cassetta degli attrezzi. Questa sarà l’ultima da caricare in auto e la prima da tirare fuori!

12. Goditi gli ultimi momenti nell’ormai ex casa

Il più è fatto! Stanze semi-vuote, solo scatole ovunque. Approfitta della situazione insolita per ritrovare il gusto delle cose semplici e ricordare tutti i momenti vissuti tra quelle mura. Luce soffusa, cuscini sul pavimento, ordina una pizza e siediti con un buon bicchiere di vino. Se siete una coppia, un po’ di musica e una candela possono rendere la situazione romantica. Invece, con i bambini tutto si può trasformare in un gioco divertente.

Festeggia in quella nuova

Il trasloco è ormai un ricordo! Come celebrare l’inizio di una nuova fase della propria vita se non festeggiando? Stappare una bottiglia di vino in compagnia può  essere solo di buon auspicio, nonché il pretesto per fare amicizia con i vicini e instaurare fin da subito buoni rapporti.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + sei =