Traslochino prima, adesso e dopo

Un nuovo anno di lavoro è iniziato anche in casa Traslochino ma, prima di immergerci completamente nel presente, vogliamo dare uno sguardo indietro e tirare le somme di quello che è stato fatto. Fondamentale per capire come siamo arrivati fin qui, cosa fare ora e in che modo guardare al futuro.

Un anno Traslochino

Logo_bianco

Nell’anno appena trascorso, tra ostacoli, piccole conquiste e cose da migliorare, molte sono state le soddisfazioni.

Aprile 2016, Traslochino compie un anno e supera la soglia dei 100 traslochi su Roma. Non male per una piccola startup nata tra le mura di InnovActionLab 2015 di Roma con un team composto da due persone e che oggi ne conta sei.

Le prime richieste di trasloco viaggiano su Facebook, inizialmente sulla pagina, poi sul gruppo dedicato, dove sono nati i primi Traslochini: gli utenti che mettono a disposizione il mezzo di trasporto adeguato e la forza lavoro per fare i traslochi. Ora una squadra di 100 trasportatori!

A fine 2015 va online la piattaforma semi 1465902859082062-Pupazzetto_marketautomatizzata, che viene sostituita da quella attuale a maggio 2016 e il servizio diventa completamente automatico, con più di 1000 utenti iscritti. Nello stesso periodo fa la sua comparsa sulle scene social ScatoLino, la nostra mascotte tutta muscoli, scatole e professionalità!

Passo dopo passo arriviamo a giugno 2016, e Traslochino vince il premio “Miglior Startup” per la sezione sharing economy dello Snap Italy Talent Award, una competizione tra startup che si è svolta nella bellissima cornice di Villa Geta a Roma e ideata da Snap Italy, magazine che racconta il Made in Italy. E dal lancio di Traslochino a oggi, con nostro estremo piacere, sono diverse le riviste che hanno deciso di raccontare la storia di questo progetto. Se siete curiosi di sapere cosa dicono di noi, nella sezione Press trovate tutto il materiale pubblicato.

Campagna di Crowdfunding

Eppela+Traslochino

Ultimo traguardo ma non per importanza, anzi, è stata la campagna di raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding Eppela (qui per saperne di più), che ci sta permettendo di sviluppare l’app per mobile. E proprio per questo vogliamo ringraziare chi ci ha permesso di raggiungere la quota prestabilita, in gergo, goal:

Agostino P.
Alessandra F.
Alessandra P.
Alessandro L.
Alessandro O.
Alessio N.
Andrej N.
Angela T.
Angelo C.
Annalisa N.
Antonietta D.I.
Antonietta L.
Antonio P.
Antonio P.
Ares F.
Arianna D.B.
Attilio D.G.
Charlotte C.
Claudio D.A.
Damiana C.
Damiano C.
Daniel S.
Danilo S.
Dario C.
Davide L.
Eugenio M.
Fabio D.R.
Fabio F.
Fabrizio C.
Flavius H.
Francesca D.
Francesco B.
Francesco F.
Francesco M.
Giorgia A.
Giorgio Z.
Giuseppina B.
Ida S.
Jo C.
Leandro P.
Leslie F.
Letizia P.
Linda M.
Luca C.
Marco D.N.
Marco C.
Marco P.
Maria Giovanna Z.
Maria S.
Mariangela L.
Mario F.
Matteo M.
Michele C.
Michele F.
Nicola D.D.
Noemi S.
Orietta S.
Paolo C.
Pietro C.
Quirino Z.
Roberta M.
Roberta P.
Roberto M.
Romolo D.M.
Sally S.
Sergio F.
Silvia Z.
Sofia B.
Stefano D.M.
Uriel P.
Valentina C.
valentina D.D.
Valeria P.
Vittorio D.L.
Walter D.S.

Cosa ci aspetta?

traslochino_app

O vi aspetta: stiamo lavorando per voi! Lo sviluppatore sta creando l’app che finalmente renderà più veloce e a portata di mano il meccanismo per prenotare e organizzare il trasloco. Questo passo è fondamentale per ampliare il progetto estendendo la sharing economy di Traslochino ad altre città, a partire dalle quelle universitarie, dove la necessità di questo tipo di servizio è maggiore.

In attesa del suo debutto sugli smartphone, non vi resta che augurarci buon lavoro!

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + sette =